Un caschetto laser in dono al Bolognini per salvare i neonati (L’Eco di Bg 2012)

Dalle associazioni Videa e Insieme per crescere raccolti i 10 mila euro necessari per l’acquisto. Cura la patologia della retina: 4-5 casi all’anno
di Emanuele Casali

Basta viaggi della speranza per i neonati in caso di grave patologia agli occhi, in particolare la retinopatia. Se prima si doveva si doveva andare a Milano per la cura, adesso grazie alla collaborazione tra due associazioni di volontariato, sarà acquistato il caschetto laser, apparecchiatura sanitaria che consentirà il trattamento della patologia anche all’ospedale di Seriate.

Due associazioni seriatesi, Videa e Insieme per crescere, uniti gli obiettivi, le forze e le volontà, hanno ufficialmente consegnato all’ospedale Bolognini di Seriate 10 mila euro per l’acquisto del caschetto laser. «Con la luce di cui è dotata questa apparecchiatura riusciamo a entrare nell’occhio dei bimbi e stabilire le cure», ha spiegato Anna Chiara Locatelli dell’Oculistica del Bolognini e consulente di Videa.

Cos’è la retinopatia

La retinopatia dei neonati pretermine è una malattia della retina caratterizzata da un’alterazione dello sviluppo dei vasi retinici immaturi; nei casi più gravi può progredire fino al distacco della retina. E la retina è la membrana che permette di vedere.

Antonietta Auriemma, primario di Patologia neonatale a Seriate, ha precisato: «Riguarda solo neonati con gestazione inferiore a 32 settimane; se il bimbo pesa fra 750 e 1000 grammi l’incidenza della Rop è del 30-40%; se pesa meno di 750 grammi l’incidenza sale a 40-52%. In un anno sono circa 1.400 i casi in Italia». Quattro o cinque a Seriate. «La gravità è direttamente proporzionale alla prematurità – spiega Anna Chiara Locatelli – e non ci sono farmaci, ma solo interventi chirurgici o con laser, il più adeguato. I neopatologi sono bravi e riescono a far nascere bimbi di 700 grammi, ciò significa che ci sarà più retinopatia e la necessità di pronte cure. Diventa indispensabile allora il caschetto laser».

La manifestazione La consegna è stata ospitata al Reggimento Aves Aquila a Orio al Serio, grazie alla disponibilità del comandante Stefano Zinno. Sono intervenuti il direttore generale dell’azienda ospedaliera Bolognini, Amedeo Amadeo; Pieraristide Soregaroli già primario di oculistica a Seriate; Maurizio Cattozzo, responsabile di oculistica a Seriate; Antonino Casale, assessore del Comune di Seriate; Luigi Locatelli, assessore del Comune di Orio al Serio; Paolo Moleri, vicepresidente di Videa annunciando che il nuovo presidente sarà Soregaroli; Andrea Pontello presidente di Insieme per Crescere. Amadeo ha confidato: «Ho l’onore di dirigere lo stupendo ospedale di Seriate così ricco di umanità. Il volontariato fa la differenza». Casale: «A Seriate riscontriamo una straordinaria vivacità di volontari in varie attività». Stessa lunghezza d’onda per Locatelli di Orio: «Da 50 anni siamo nel volontariato»

L’eco di Bergamo, 9 luglio 2012, pag, 15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *